Una nuova interrogazione è stata presentata nelle scorse ore a firma dei consiglieri regionali Michele Iorio, Angela Fusco Perrella, Giuseppe Sabusco e Nicola Cavaliere. L’oggetto riguarda la delibera di Giunta 632/2015 avente ad oggetto ‘Adempimenti inerenti il Sistema Sanitario Regionale’.
“I consiglieri di opposizione – si legge nella nota – vista la delibera di giunta e considerata l’assegnazione demandata alla Regione Molise di procedere alla stipula di accordi transattivi con i soggetti fornitori di beni e servizi creditori dell’Asrem; visto il compito di demandare al Direttore generale della salute la costituzione di un gruppo di lavoro che curerà gli aspetti procedurali per definire gli accordi transattivi; considerata la nomina del presidente dell’ordine degli avvocati del Foro di Campobasso, quale coordinatore del predetto gruppo e preso atto che il citato gruppo di lavoro gestirà una somma piuttosto rilevante pari all’incirca a poco meno di mezzo miliardo di euro, ossia 430 milioni (tenuto conto oltretutto che la giunta si è riservata di individuare le modalità per la stipula dei citati contratti transattivi), interroghiamo il Presidente della Giunta regionale per sapere, in particolare per le attività di cui è titolare l’Asrem: quali sono i motivi per cui detta attività è stata sottratta alla competenza propria dell’azienda sanitaria; se le procedure e il modello organizzativo immaginato è passato al vaglio della corte dei conti; quale è la composizione del citato gruppo di lavoro e quali sono i costi; chi è il titolare responsabile di tutta l’attività; in base a quali parametri è stato individuato il presidente dell’ordine forense e quali sono i criteri delle ‘Modalità Procedimentali’ che la giunta si riserva di individuare.

output_immagine